Immagine121 SORIANO_CALABROVV_PALAZZO_lIBERTY__SEDE_DELLA_BIBLIOTECA_CALABRESE SORIANO_CALABRO_VV_BIBLIOTECA_CALABRESE_SALE_DI_CONSULTAZIONE

                                                                                                                    

Diretta su:

I° CICLO D'INCONTRI DELLA BIBLIOTECA CALABRESE
 
"I BORGHI NEL FUTURO DELLE AREE INTERNE"
 
 
Dal 2013, con il programma SNAI, “Strategia Nazionale delle Aree Interne”, creato per sviluppare concretamente la coesione territoriale e per contrastare la marginalizzazione ed i fenomeni di declino demografico, nell’agenda politica italiana, si è deciso di ripensare ai territori dedicando una specifica attenzione alle aree interne.
Queste aree ambiscono ad essere, insieme alle città metropolitane, i nuovi soggetti del governo del territorio e nuovi attori dello sviluppo strategico del paese.
Non solo la politica, ma anche archistar e media mainstream hanno dedicato la loro attenzione a questo tema.
Dopo la fase sperimentale della SNAI, la vera sfida sarà orientare gli interventi secondo l'approccio place-based, adatti ai problemi delle singole aree che hanno specificità e identità differenti.
Questo decennio si è aperto con un'idea di rilancio attento alle nuove generazioni: i fondi europei di Next Generation EU, in Italia saranno investiti per attuare nuove riforme e nuovi obiettivi con il Piano Nazionale Ripresa e Resilienza.
Il PNRR è un'occasione per rilanciare un welfare di prossimità: rammendare il territorio rafforzando l'infrastrutturazione sociale; mettere al centro della comunità le persone fragili; semplificare l'accesso ai servizi come prima forma di tutela dei diritti di cittadinanza; riformare la pubblica amministrazione come garanzia della qualità dei servizi. Inoltre, tra gli obiettivi principali, c'è l’attuazione della Strategia Nazionale delle Aree Interne, la rigenerazione e riqualificazione dei contesti urbani, borghi ed aree interne e montane.
Quali risultati ci aspettiamo dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza? Qual è il futuro delle aree interne?
 
MERCOLEDI 05 MAGGIO ORE 17.00
 
 
Clicca qui per vedere la registrazione della diretta
 
                                                                                  

                                                                         

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL VIDEO DELLA DIRETTA

                                                                                                                       

 

I° CICLO DI INCONTRI A CURA DELLA BIBLIOTECA CALABRESE DI SORIANO CALABRO (VV)
 
CONVERSAZIONE SUL VOLUME CURATO DA LUCA BERTINOTTI (ASSOCIAZIONE ‘9CENTO) "DA BORGHI ABBANDONATI A BORGHI RITROVATI"
 
I paesi fantasma d'Italia si contano nell'ordine delle migliaia. Oltre a essere oggetto di visita occasionale per gli "appassionati dell'abbandono", i borghi deserti rappresentano, infatti, un crocevia d'interesse per ricercatori (storici, sociologi, economisti, antropologi, geografi, architetti, urbanisti, storici dell'arte, ecc.) così come, d'altra parte, per scrittori, poeti, fotografi e registi. Muovendo dalla raccolta delle varie relazioni presentate durante il primo Convegno nazionale "Da borghi abbandonati a borghi ritrovati" - organizzato dall'Associazione '9cento a Pistoia nell'ottobre 2018 e insignito della "Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana" - il volume si pone lo scopo di illustrare l'eterogenea realtà e le peculiarità dei tanti insediamenti rimasti senza abitanti, nel corso degli ultimi due secoli in Italia, amalgamando scritti più specialistici e tecnici con brani contenenti, invece, riflessioni più soggettive, emotive e personali. 
 

                                                                                                                               

Per visualizzare la diretta dell'incontro clicca qui